Sono la spina nel fianco del governo spagnolo, attivisti, rivoluzionari, sempre e solo incazzati, ogni stato dovrebbe avere un gruppo come loro, a ricordare, musicalmente parlando ai loro padroni che il popolo c'e ed è forte. Era dal 2008, con Lagrimas y Gozos, che non facevano un album

Questa volta sono tornati forse più incavolati di prima, e solo per un caso, hanno fatto uscire il loro ultimo album qualche settimana prima dell'addio del papa e di Beppe Grillo in Italia, se no, chissà cosa avrebbero cantato. Questo album sembra concentrato sulla crisi economica e sul potere della casta, ascoltando queste canzoni sembra proprio di essere in Italia, ci fa ricordare che tutto il mondo alla fine è paese

"....Senatori, deputati, consiglieri di amministrazione
tutti presi per mano
vanno per prendere la borsa popolare
per prendere la borsa popolare...."

"Alabanzas al dinero, competitividad
Mercados listos a especular
Libre comercio sin barreras
Nos golpean, nos roban y encierran
En nombre de su libertad
"

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna